Acquistare per affittare: una scelta che piace al fisco

Pubblicata 15 Maggio 2017

Per far fronte alle difficoltà e all'incertezza del contesto economico internazionale, in molti stanno rivolgendo la propria attenzione alle possibilità offerte dal settore immobiliare. Nonostante la crisi economica, infatti, il mattone continua a presentarsi come un’ancora di salvezza, grazie a una discreta reazione alle difficoltà degli ultimi anni e all’imprescindibilità intrinseca di un bene come un'abitazione. Una delle pratiche che sembrano interessare maggiormente i potenziali investitori è l’acquisto di un immobile per una sua successiva locazione, cercando in questo modo di ricavarne una rendita costante. Vediamo come il fisco cerca di incentivare tale operazione.

La situazione in Italia

Gli italiani in possesso di un capitale e potenzialmente interessati ad un investimento immobiliare possono finalmente ricevere un aiuto dal fisco. È abbastanza recente, infatti, la norma stabilita dall'Agenzia delle Entrate per la quale chi compra una casa nuova o ristrutturata per affittarla può beneficiare di uno sgravio fiscale del 20% sulle spese sostenute, applicato al reddito complessivo dell'acquirente.

Per quanto vantaggiosa, questa disposizione non è applicabile in ogni circostanza. Alcuni degli elementi da tenere in considerazione sono, ad esempio, il fatto che i destinatari di tale provvedimento sono le persone fisiche; quindi rimangono escluse le persone giuridiche di qualunque tipo. Fra gli altri requisiti da rispettare, ci sono l'obbligo di non accatastare l’abitazione come immobile di lusso e la necessità di possedere una classificazione energetica pari almeno alla categoria B. Lo sgravio non può superare la soglia dei 300.000 euro e può essere riscosso a rate in un arco temporale di otto anni; così come otto sono anche gli anni di durata minima di locazione dell'immobile, che deve aver luogo entro i sei mesi dall'acquisto o dalla ristrutturazione dell'immobile.

L’unicità del caso francese

L'Italia non è certo l'unico Paese ad essersi mosso in questa direzione. Anche in Francia l'acquisto di un immobile a scopo locativo è ben visto dalle autorità fiscali. Pierre & Vacances è un alleato esperto e competente che può aiutare a trarre beneficio dalle norme di un sistema fiscale molto attento e propositivo. I programmi del gruppo in terra transalpina, infatti, sono concepiti per dare all'investitore la possibilità di condurre un'operazione di successo e costruire una rendita di locazione in tutta tranquillità.

Ma quali sono le basi perché tutto ciò possa avvenire? Uno degli strumenti più vantaggiosi è lo statuto LMNP. La locazione di un immobile arredato a titolo non professionale è infatti un mezzo che consente di dedurre dai redditi di locazione tutti i costi legati all'investimento, permettendo di percepire canoni netti. Le spese detraibili includono le voci notarili e condominiali, i costi dei lavori e gli ammortamenti del mobilio e del bene immobiliare. Il regime LMNP è sicuramente uno dei capitoli più interessanti della proficua pratica del buy-to-let, la quale consente di acquistare un immobile e successivamente affittarlo per trarne un profitto.

In un paese come la Francia i benefici di queste misure sono amplificati dalla più generale situazione del mercato immobiliare. Qui, infatti, l'interesse è sempre molto alto, perché il Paese è una delle più importanti mete turistiche internazionali, e questo trend, niente affatto recente, non sembra assolutamente destinato a cambiare.

Pierre & Vacances Property Investment si ritaglia la sua fetta di mercato grazie ai suoi programmi interessanti e competitivi, come Villages Nature Paris, le residenze Les Rivages-Les Issambres e gli immobili a Cannes. Nelle splendide cornici delle più belle regioni francesi, l'esperienza del gruppo sa fare tesoro della perfetta intesa fra ottimi immobili e una natura generosa, per offrire ai potenziali investitori servizi, assistenza di alto livello e un progetto di sicuro successo.

Contattaci
+39 0699748004

I nostri consulenti sono a disposizione dal Lunedi al Sabato, non esitare a contattarci.

(Chiamata internazionale – Senza costi addizionali)

Dal lunedì al venerdì 9:00 - 20:00. Il sabato fino alle 16.

Iscriversi alla newsletter

Per seguire le ultime notizie del gruppo Pierre & Vacances Center Parcs e dei vari immobili iscriviti alla newsletter.

Scrivici

Per qualsiasi informazione puoi contattarci anche via email, uno dei nostri consulenti risponderà rapidamente.