I vantaggi di investire in Francia e i tentativi di risposta della Spagna

Pubblicata 24 Ottobre 2017

Gli investimenti immobiliari in Francia sono da tempo operazioni potenzialmente molto redditizie, sia per le spiccate inclinazioni turistiche del paese che per le ottime novità fiscali introdotte. Il Paese iberico, dal canto suo, ha osservato il proprio settore immobiliare rivitalizzarsi negli ultimi tre anni, e cerca di rispondere con bassi costi di finanziamento e ottime prospettive di ricavo sugli investimenti.

Il primato francese

Nessun Paese europeo è riuscito a mettere in atto un sistema di misure fiscali così vantaggioso come la Francia. Qui l’acquisto di immobili locativi presenta innumerevoli vantaggi. Grazie ai programmi di operatori esperti e competenti come Pierre&Vacances Center Parcs è possibile trarre il massimo da queste manovre fiscali e costruirsi una rendita alternativa: una prospettiva molto allettante in vista della pensione.

Lo strumento più utile previsto dalla normativa francese è lo statuto LMNP, ossia la locazione di un immobile arredato a titolo non professionale, che consente di dedurre dai canoni di locazione tutte le spese relative all’investimento, dalle spese condominiali, notarili e dei lavori all’ammortamento dei mobili. Un ulteriore incentivo è il fatto che i programmi di Pierre&Vacances presentino immobili in località incantevoli come i dintorni di Parigi, il sud del Paese o le località montane più rinomate dell'area alpina.

Ecco quindi che diventa chiaro come un acquisto in modalità buy-to-let rappresenti una possibilità invitante per il potenziale investitore: ai vantaggi fiscali, infatti, si associano l‘ottima qualità di splendidi immobili e le attrattive naturali di un territorio che è da sempre fonte di enorme fascino per turisti e, più in generale, persone desiderose di dare una svolta alla propria vita andando a vivere proprio in Francia.

La risposta della Spagna

Non mancano neppure gli investitori stranieri desiderosi di scegliere la Spagna per le proprie operazioni immobiliari. Nel panorama europeo, infatti, la Spagna è uno di quei paesi che mostra migliori possibilità di ripresa dopo i duri anni seguiti alla esplosione della bolla immobiliare.

Quest’ondata positiva dovrebbe investire principalmente le grandi città. A Madrid, Barcellona e Valencia, infatti, si osserva un aumento della domanda di immobili da acquistare, sia ad uso abitativo che commerciale, poiché la fine dell'instabilità politica convince anche molte aziende a investire nel Paese.

È chiaro, comunque, che qualunque cosa facciano i vari stati europei, al momento sembra molto difficile trovare contesti vantaggiosi per gli investimenti immobiliari come quello francese.

Il fascino del sud della Francia per potenziali investitori immobiliari

A rendere allettanti gli investimenti immobiliari nel sud della Francia pensano...

Saperne di più

Contattaci
+39 0699748004

I nostri consulenti sono a disposizione dal Lunedi al Sabato, non esitare a contattarci.

(Chiamata internazionale – Senza costi addizionali)

Dal lunedì al venerdì 9:00 - 20:00. Il sabato fino alle 16.

Iscriversi alla newsletter

Per seguire le ultime notizie del gruppo Pierre & Vacances Center Parcs e dei vari immobili iscriviti alla newsletter.

Scrivici

Per qualsiasi informazione puoi contattarci anche via email, uno dei nostri consulenti risponderà rapidamente.