Tasse sulla casa, l'Italia maglia nera

Pubblicata 22 Ottobre 2014

Confedilizia conferma quanto sospettato dai contribuenti italiani: la pressione fiscale diretta ed indiretta sugli immobili del Belpaese è la più cara fra tutti i Paesi dell'Unione Europea e tra le più alte a livello mondiale.

Un primato che nessuno ci invidia

A far luce su voci poco chiare e su false verità diffuse in materia di tasse immobiliari è stato lo studio condotto da Francesco Forte, docente di Scienza delle finanze all'Università La Sapienza di Roma. I dati, che verranno pubblicati da Confedilizia, sono stati anticipati a Roma e, purtroppo, parlano di un triste primato che vede l'Italia in testa. Ciò che è emerso dallo studio va in controtendenza con la tesi sostenuta dal Governo Monti già nel 2011 secondo la quale in Italia la pressione fiscale era particolarmente bassa. Secondo i dati diffusi dall'Emerito nel 2011 l'Italia era leggermente superiore alla media Ocse mentre, rispetto all'eurozona la pressione fiscale italiana era di 0,25 e 0,29 punti.

Una tassazione "disumana" a livello mondiale

I dati relativi al 2012, gli ultimi validi ai fini di un confronto tra i vari Paesi, mostrano una realtà che Forte definisce "disumana". La manovra Monti ha portato l'Italia ad avere una tassazione immobiliare del 2,2% sul Pil e del 2,75% sul reddito disponibile rispetto ad una media europea di 1,27% e 1,59%. In estrema sintesi la tassazione vale il 15% del Pil contro una media Ocse del 8-10%. Il confronto, se fatto a livello mondiale, è ancor più spaventoso e ci colloca al quarto posto nella classifica degli Stati più tassati dopo Stati Uniti, Francia e Regno Unito. In questi Paesi, però, la pressione fiscale sul reddito è meno elevata e compensa pertanto le spese relative agli immobili.

Contattaci
+39 0699748004

I nostri consulenti sono a disposizione dal Lunedi al Sabato, non esitare a contattarci.

(Chiamata internazionale – Senza costi addizionali)

Dal lunedì al venerdì 9:00 - 20:00. Il sabato fino alle 16.

Iscriversi alla newsletter

Per seguire le ultime notizie del gruppo Pierre & Vacances Center Parcs e dei vari immobili iscriviti alla newsletter.

Scrivici

Per qualsiasi informazione puoi contattarci anche via email, uno dei nostri consulenti risponderà rapidamente.